Visitare Martina Franca: alla scoperta del suo centro storico

Vuoi visitare Martina Franca? Sei pronto a scoprire la bellezza di questa cittadina che sorge nel cuore della Valle d'Itria? Continua a leggere per conoscere le sue principali attrazioni!

0
408
Martina Franca
Riconoscimento editoriale: Stefano_Valeri / Shutterstock.com

MARTINA FRANCA – Martina Franca è una cittadina della provincia di Taranto che si trova nel cuore della bellissima Valle d’Itria. La cittadina è molto antica infatti le sue principali costruzioni risalgono al 300. La fondazione avvenne per volontà di Filippo I d’Angiò principe di Taranto. La città è nota per le sue bellezze architettoniche del periodo barocco ma anche per alcuni eventi come ad esempio il festival musicale della Valle d’Itria.

Visitare Martina Franca: alla scoperta del centro cittadino

Passeggiare tra le vie di Martina Franca ti permette innanzi tutto di scoprire la sua bellissima Piazza XX Settembre e su questa s’affaccia la Villa Comunale, che un tempo era il giardino del convento di Suore delle Grazie. Al lato della villa si può visitare la bellezza della Chiesa di Sant’Antonio che risale al quattrocento e che offre una facciata in stile neoclassica che è stata realizzata durante il 1835, che conserva al suo interno due sculture realizzate da Stefano da Putignano. 

Camminando verso il centro storico non si deve assolutamente perdere il Palazzo Ducale costruito nel 1668 su un castello preesistente e attualmente ospita il Municipio. Il palazzo si contraddistingue per la sua facciata di tipo barocco suddivisi da una balconata molto lunga. Molto importanti sono le sale della Bibbia, del Mito e dell’Arcadia che si presentano ricche di affreschi. Il Palazzo Ducale ospita al suo interno anche il museo ossia quello del Bosco delle Pianelle.

Una costruzione che merita sicuramente una visita è la Basilica di San Martino, questa è stata costruita durante la prima metà del ‘700 sul quale spicca il portale che presenta un gruppo scolpito che rappresenta San Martino e il povero. L’interno della chiesa invece si presenta a croce latina e ha una navata unica. Tutta la basilica e ricca di decori e presenta un altare maggiore con ai lati due statue di marmo una che rappresenta la Maternità mentre l’altra la Carità. 

Infine, tra le strade più caratteristiche c’è via Cavour, su questa infatti si affacciano numerosi palazzi architettonici caratterizzati dallo stile barocco. Su questa via si trova un altra chiesa della metà del settecento la Chiesa di San Domenico che è costruita su un edificio di origine romanica.