Rinaldo Melucci sempre più spedito verso le comunali

TARANTO – Siamo oramai alle battute finali per quanto riguarda le elezioni comunali a Taranto dove Rinaldo Melucci resta il grande favorito per succedere al commissario prefettizio Vincenzo Cardellicchio. Ecco il resoconto delle ultimissime giornate che l’ex sindaco ha passato in giro.

Rinaldo Melucci con Sinistra Italiana

“La presenza di Sinistra Italiana Taranto nella coalizione “Ecosistema Taranto 2022” è una garanzia di coerenza rispetto ai principi del progressismo, del riformismo e dell’’ecologismo cui abbiamo scelto di ispirarci. Con il segretario Nicola Fratoianni e alcuni dei nostri candidati ne abbiamo parlato stasera, nel nostro comitato, confermando l’impegno per tante battaglie che abbiamo portato avanti insieme, soprattutto rispetto al rapporto con la grande industria. Siamo certi che Sinistra Italiana, attraverso i suoi candidati, sarà un valore aggiunto per la nostra lista Taranto Crea e per l’intera coalizione.” Così il politico ha voluto ringraziare tutti.

Lorenzo Fioramonti a Taranto

“Con Lorenzo Fioramonti, sia quando ha rivestito il prestigioso incarico di ministro dell’Istruzione, sia da appassionato parlamentare, abbiamo sempre condiviso molte idee.
Abbiamo immaginato di realizzare a Taranto il Tecnopolo del Mediterraneo, per esempio, ma abbiamo soprattutto coltivato l’idea di un ecologismo di governo, ancora militante ma contemporaneamente capace di orientare le decisioni. Sentirgli dire, durante l’incontro che Europa Verde ha organizzato oggi all’interno del nostro comitato, che gli ecologisti saranno i reali fautori dello sviluppo economico del futuro, conferma quanto sia coerente la nostra scelta di investire sui temi della transizione e della sostenibilità: non è solo un vezzo politico, è un’autentica prospettiva di sviluppo per un territorio che dall’economia tradizionale ha ricevuto più danni che vantaggi. Grazie Lorenzo, perché quel che abbiamo seminato in questi anni produrrà i frutti sperati, grazie alla nostra comune passione, a quella di Europa Verde – Verdi Taranto e di tutti i candidati che hanno scelto di sostenere quelle idee.”

Taranto e la cultura

“Far riemergere la vocazione di Taranto per la cultura è stato uno dei tanti obiettivi che ci siamo posti in questi anni.
La Biennale del Mediterraneo di arte e architettura contemporanea ne è una prova tangibile. Un sogno che abbiamo accarezzato, coltivato e poi realizzato, iniziando un percorso entusiasmante con i professionisti di MAS – Modern Apulian Style e trovando una sponda autorevole nella Regione Puglia e nel Ministero della Cultura.
L’ampio approfondimento nell’inserto Alias de “il manifesto” conferma che siamo sulla strada giusta e sono felice per Taranto, perché finalmente l’attenzione per la nostra città non ha più come oggetto il suo passato peggiore, ma un futuro radioso.” Queste le parole conclusive sempre di Rinaldo Melucci.

LEGGI ANCHE – Rinaldo Melucci a Taranto prosegue la campagna elettorale

Lascia un commento

POTREBBE INTERESSARTI
Cambia impostazioni privacy