Taranto: 8 indagati per sversamento di liquami e traffico di rifiuti

TARANTO – I Carabinieri di Taranto con gli agenti del Nucleo per la Vigilanza Ambientale hanno eseguito un decreto per il sequestro preventivo nei confronti di un’azienda della provincia di Taranto per traffico di rifiuti e sversamento dei liquami.

Sono in totale 8 le persone, operai e vertici aziendali, indagati per i reati di associazione a delinquere aggravata, traffico illecito di rifiuti e danneggiamento pericoloso di cose.

I decreti emessi da parte del Tribunale di Lecce dopo la richiesta espressa dalla Direzione Antimafia di Lecce e dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Taranto.

Gli sversamenti avrebbero causato in varie occasioni gravi danni alla rete pubblica fognaria per i quali si sono resi necessari degli interventi di manutenzione straordinaria e di ripristino delle funzionalità con gravi danni economici per il gestore.

Sotto sequestro sono finiti: un capannone di proprietà adibito come autorimessa, camion ad autospurgo, somme di denaro, furgone aziendale e due auto aziendali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

POTREBBE INTERESSARTI
Cambia impostazioni privacy