Calamità gennaio 2017: ristori alle aziende agricole di Massafra

Ristori per circa 870 mila euro in arrivo per gli agricoltori massafresi

Calamità gennaio 2017: ristori alle aziende agricole di Massafra

MASSAFRA – Buone notizie per il comparto agricolo giungono da Massafra. Da una nota diffusa dall’ufficio stampa comunale si apprende che le aziende agricole colpite da nevicate e gelate riceveranno presto un ristoro.

«Il sindaco Fabrizio Quarto e l’assessore all’Agricoltura Raffaello Di Bello – si legge nella nota – comunicano che è stato adottato il provvedimento di liquidazione in favore delle aziende agricole colpite da avversità atmosferiche di carattere eccezionale (nevicate e gelate) che si sono abbattute sul territorio dal 5 al 12 gennaio 2017 e che sono in corso le conseguenti operazioni di pagamento da parte del Settore Ragioneria.

I primi che usufruiranno di ristori per circa 870 mila euro (che vanno dai 400 ai 45.600 euro da distribuire in base ai danni effettivamente subiti e alle dimensioni delle singole proprietà) sono circa 170 cui seguiranno, in brevissimo tempo, i restanti beneficiari per i quali si stanno ultimando le verifiche richieste dalla legge.

I fondi ricevuti dal dipartimento Agricoltura, Sviluppo Rurale e Ambientale della Regione Puglia, al termine di un complesso iter tecnico-burocratico determinato anche dalle numerose istanze pervenute presso gli uffici con la conseguente necessità di convenzionare tecnici esperti della materia, saranno liquidati in favore delle aziende agricole interessate.

In questo primo elenco sono compresi i beneficiari la cui verifica amministrativa e contributiva sia risultata regolare.»

«Con delibera di Giunta comunale dello scorso mese di marzo – precisa assessore Di Bello – è stata approvata la variazione al bilancio con applicazione dell’avanzo vincolato da destinare proprio agli agricoltori colpiti dalle gelate del 2017, quando i “danni” all’interno del territorio del Comune di Massafra furono interamente delimitati.»

«Oggi – dichiarano Quarto e Di Bello – si chiude, almeno per un consistente numero di aziende agricole in regola (DURC), un intervento che si è rivelato molto impegnativo sia sotto l’aspetto tecnico, sia fiscale. L’indennizzo rappresenta una iniezione di fiducia ad un comparto che sta soffrendo particolarmente gli effetti di una “pesante pandemia” e di improvvisi cambiamenti climatici, molto dannosi per le importanti colture.»

Dall’assessore Di Bello giunge un ringraziamento ai dipendenti comunali Francesco Laterza e Salvatore Maraglino per il lavoro svolto che ha consentito il disbrigo di tutte le pratiche.

Mariella Eloisia Orlando