Puglia del vino: fondi Ue per distillazioni

I fondi per chi fa la distillazione del vino stanno per arrivare dall'Unione Europea

0
102
vino
Riconoscimento editoriale: Vinotecarium / Pixabay.com

BARI – Buone notizie in arrivo per il vino nella Regione Puglia. Infatti, la Regione ha approvato i fondi che servivano per le distillazioni.

Quindi, oltre a quelli dell’Unione Europea, il vino pugliese potrà contare anche sui finanziamenti regionali. La buona notizia arriva da Cia Puglia, che in una nota stampa ha espresso tutta la sua soddisfazione.

Il contributo aggiuntivo annunciato dalla Regione Puglia a favore della distillazione dei vini è una grande vittoria di CIA Agricoltori Italiani della Puglia che, lo scorso 29 giugno, aveva espressamente richiesto tale misura all’ente regionale”.

Così spiegano dall’associazione degli agricoltori. Come funzionano i finanziamenti? Il problema era nato con l’emergenza CoVid-19 e con l’annata peggiore degli ultimi 20 anni. L’Unione Europea aveva quindi messo a disposizione un fondo, che permetteva di accedere solo a 2,75 euro per percentuale di volume per ettolitro di alcol.

Quindi, la Cia Puglia aveva chiesto alla Regione un contributo economico che portasse questa cifra a 3 euro. Così, si garantiva un sostegno economico reale se si pensa anche al numero di bottiglie prodotte in genere in un’annata.

Bene, ora i fondi della Regione sono arrivati e sono pari a 2,8 milioni di euro a favore della distillazione di vini non a denominazione d’origine. Gli interessati, quindi, possono rivolgersi all’associazione per fare la domanda per il contributo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui