Taranto: terminata la pulizia invernale della costa

Pulita la costa ionica che bagna Taranto

Volontari ripuliscono Taranto
Volontari ripuliscono Taranto

TARANTO – Taranto vede ancora una volta una bella iniziativa da parte di volontari che sono sensibili alle tematiche ambientali. Infatti anche quest’anno si rinnova la pulizia della fascia costiera da tutti i rifiuti accumulati. Infine è stato rilasciato un comunicato stampa.

Taranto, al via l’eco weekend

“Generalmente in Italia le varie organizzazioni ecologiche promuovono la giornata o la domenica ecologica. Forse per la prima volta in Italia ha avuto luogo a Taranto un “eco week end” plastic free. L’iniziativa di due giorni è stata promossa dai volontari dell’associazione Pro Loco Capo San Vito, guidati dalla presidente Ylenia Gallo, che hanno così cominciato la pulizia invernale delle coste della contrada partendo dal porticciolo. L’azione proseguirà nei prossimi week end interessando tutto il tratto costiero “pubblico” del viale del Tramonto, e poi si passerà a Lido Bruno fino al confine con la contrada di Lama.”

LEGGI ANCHE – Domenica 7 novembre AbbracciAmo Taranto: pulizia del Parco archeologico delle mura greche

“L’area del Faro di Capo san Vito non è accessibile in quanto zona militare.
Sabato e domenica quindi i volontari si sono ritrovati al porticciolo e hanno setacciato spiagge e scogliera alla ricerca di rifiuti e prodotti di plastica: in poco più di quattro/cinque ore complessive hanno raccolto più di tre quintali di rifiuti: retine per la pesca professionale (tantissime), pezzi di sedie, anche lana di vetro e scarti industriali, secchi, bidoni, contenitori, bicchieri e tante tante bottiglie in plastica (anche di vetro), cotton fiok, mascherine, confezioni di alimenti. Il mare restituisce sempre ciò che l’uomo abbandona sulla spiaggia o in mare aperto. Tutto questo su un fronte di appena duecento metri… I pesci, i delfini e gli uccelli ringraziano. Certo l’operazione rappresenta una piccola goccia rispetto ai “milioni di tonnellate di plastica” che minacciano il mare: ma è importante sensibilizzare i cittadini ed un uso consapevole della plastica, sensibilizzare gli imprenditori ad un comportamento ecologico virtuoso, educare i bambini ad una nuova coscienza ambientale (che molti genitori hanno dimenticato).”

Nuove regole in Italia

Infine comunicano “Siamo stati davvero tempestivi: il 14 gennaio 2022, in Italia, è entrato in vigore, con un ritardo di circa sei mesi, il decreto legislativo 196/2021 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 30 novembre 2021) che impone nuove regole per quanto riguarda la plastica monouso: finalmente sono banditi oggetti non compostabili e non biodegradabili.
La Pro Loco Capo san Vito, infine, ringrazia Kyma Ambiente per la solerte fornitura di guanti e dei provvidenziali grandi sacchi: non solo, il tempestivo ritiro del giorno dopo completa l’operazione ecologica. Il prossimo Eco week end avrà luogo sulle spiagge di viale del Tramonto. Alla prossima.”