TARANTO – Portati allo scoperto i tesori nascosti all’interno della Chiesa di San Pasquale che finalmente potranno essere ammirati.

Fra Francesco Zecca, guardiano del Convento, vuole fare in modo che tutti abbiano la possibilità di conoscere il patrimonio artistico-culturale rimasto nascosto per troppo tempo, all’interno della chiesa.

Per questo motivo, desidera dare vita a un Polo Culturale e la chiesa Sant’Egidio assieme al Museo Nazionale, lo rappresentano alla grande.

Proprio alla fine di dicembre è stata inaugurata la Pinacoteca Museo, per dare modo alle scolaresche, alle Università e a tutti i cittadini, di ampliare le proprie conoscenze artistiche.

Sono tante le opere che si possono ammirare all’interno della pinacoteca. Ricordiamo la collezione di tele di scuola Caravaggesca di grandi pittori del 1700 e le 11 opere dell’artista Giuseppe Siniscalchi, fondatore della nuova corrente artistica denominata Fronteversismo.

Un ‘opera moderna che mostra il fervore con cui l’artista l’ha realizzata, è il murales intitolato “Luci e ombre del creato” dedicato a San Francesco D’Assisi.

Gli autori sono Domenico Melillo in arte Frode e Giuseppe Siniscalchi.

La quantità di bellezze artistiche all’interno della pinacoteca, rappresenta un patrimonio culturale che permetterà al Borgo di Taranto di accrescere il proprio prestigio.

Sono esposte opere di autori famosi conosciuti in tutto il mondo. Fra questi citiamo Luca Giordano, del quale si possono ammirare le opere nei grandi Musei del Louvre, di Madrid e di San Pietroburgo.