Home Notizie Cronaca Covid-19, contagi in crescita a Massafra: Quarto sospende il mercato settimanale

Covid-19, contagi in crescita a Massafra: Quarto sospende il mercato settimanale

I positivi ad oggi sono 119. L'ordinanza firmata dal sindaco prevede la sospensione del mercato settimanale cittadino dal 16 novembre sino al 3 dicembre per le attività che non appartengono alla filiera alimentare e agroalimentare

0
95
Covid-19 contagi in crescita Massafra
Sindaco di Massafra Fabrizio Quarto

MASSAFRA – anche questa settimana il sindaco di Massafra Fabrizio Quarto ha voluto aggiornare la città in merito alla situazione dei contagi da covid-19.

La sintesi del videomessaggio nel post che lo accompagna. «La situazione contagio – scrive il sindaco – non tende a diminuire, anzi! I positivi ad oggi sono 119!

Per un senso di responsabilità e soprattutto per tutelare il diritto alla salute della comunità, nella giornata odierna ho sottoscritto un’ordinanza di sospensione del mercato settimanale fino al 3 dicembre prossimo, fatta salva la filiera dell’alimentare e dell’agroalimentare.

Si prevede l’adozione di ulteriori provvedimenti alla luce degli sviluppi della situazione sanitaria.

Voi continuate a rispettare le uniche norme adottabili: uso della mascherina, igienizzazione mani e distanziamento!»

In apertura del videomessaggio alla città il numero in crescita dei contagiati: «Oggi, 13 novembre 2020, l’aggiornamento rispetto alla vicenda Covid non è tranquillizzante, anzi. Abbiamo un numero molto preoccupante di nostri concittadini che risultano positivi al coronavirus, ben centodiciannove.»

L’impennata dei positivi ha reso necessaria l’adozione di alcune misure: «Per questa ragione – ha spiegato Quarto – abbiamo pensato di adottare alcune misure, una è già stata adottata e sottoscritta con una ordinanza che ho appena firmato e che prevede la sospensione del mercato settimanale cittadino sino al 3 dicembre, data in cui scadono gli effetti dell’ultimo DPCM anche per comprendere quello che accadrà nei prossimi giorni. Questa sospensione – ha specificato – riguarda tutte le attività fatta eccezione per le attività della filiera alimentare e agroalimentare. Ci spiace moltissimo sospendere il mercato – ha dichiarato – perché sappiamo di arrecare danni ad alcuni esercenti che, anche nella giornata del martedì, lavorano e quindi traggono il sostentamento per la loro sopravvivenza. Però è il momento di pensare anche al valore del diritto alla tutela della salute. Abbiamo avuto contezza diretta del fatto che il nostro mercato è molto frequentato, si parla di 1.500/ 2.000 persone ogni martedì. Il mercato – ha osservato – può essere veicolo di contagio. Può esserlo per alcune fasce cosiddette deboli di persone più avanti nell’età per cui, in questo momento, il nostro senso di responsabilità ci ha portato ad adottare questa scelta. Per le ulteriori misure, valuteremo quello che accade oggi per la decisione che vi sarà sulla colorazione della regione Puglia che, ad oggi, è arancione. Come sapete – ha ricordato – nella giornata di oggi il comitato tecnico scientifico, l’istituto superiore di sanità e il governo, adotteranno delle scelte relative allo stato di colorazione delle singole regioni valutando i ventuno parametri che vengono presi in considerazione per stabilire la colorazione di una regione. La regione Puglia, purtroppo, ha sia una crescita ulteriore del contagio ma anche delle difficoltà crescenti nel settore della sanità, in particolare negli ospedali e nelle terapie intensive, quindi valuteremo le ulteriori misure da adottare dopo aver compreso la colorazione della regione Puglia alla fine di questa giornata.»

In una nota stampa dal comune fanno sapere che la sospensione disposta con l’ordinanza sindacale è una “misura precauzionale finalizzata all’attuazione delle misure di sicurezza previste allo scopo di contenere e contrastare il diffondersi del COVID-19“.

Nel comunicato viene specificato che “per il mercato settimanale risulta impossibile garantire un accesso con modalità contingentate e comunque idoneo ad evitare assembramenti di persone nel rispetto delle minime distanze di sicurezza interpersonale tra gli utenti“.

Mariella Eloisia Orlando

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui