Confindustria Taranto: rilancio Made in Italy nel tessile

Confindustria Taranto ha richiesto il rilancio e rafforzo del Made in Italy per le aziende tessili.

0
91
Confindustria Taranto

TARANTO – Confindustria Taranto richiede il rilancio e il rafforzo del Made in Italy nel campo del settore del tessile e dell’abbigliamento come base per la crescita. L’appello parte da Confindustria di Taranto e raggiunge il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Turco. All’interno della lettera sono espresse le valutazioni da parte delle aziende del comparto del tarantino.

Oggi è possibile per un prodotto fregiarsi del marchio Made in Italy solo se due delle diverse fasi di lavorazione dal disegno al confezionamento questo vengono realizzate in Italia. Questo non aiuta il settore, in quanto ci sono fasi sostanziali del settore tessile che vengono trasferite così all’estero impoverendo il territorio sia in termini di occupazione sia di produzione della ricchezza.

Ecco perché le aziende vogliono un riconoscimento Made in Italy che premi le aziende che eseguono tutte le fasi di produzione in Italia. Solo in questo modo si può rilanciare il settore manifatturiero tessile nel territorio. Confindustria richiede per le aziende tessili che producono interamente in Italia: l’applicazione di agevolazioni fiscali, e l’emanazione di agevolazioni in favore dei clienti che acquistano brand Made in Italy.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui