Ex Ilva: Invitalia e Tribunale di Milano intervengono?

Invitalia presente all'ultimo vertice a Roma

0
70
Lavoratori ex Ilva Taranto Sospensione mutui e prestiti

TARANTO – Per l’ex Ilva si sta valutando l’ipotesi Invitalia. Infatti, all’ultimo vertice a Palazzo Chigi era presente anche l’amministratore delegato di Invitalia Domenico Arcuri.

Nel frattempo, i commissari straordinari hanno depositato una memoria al tribunale di Milano per la causa aperta da ArcelorMittal per rescindere il contratto. Questa memoria sarebbe un atto dovuto. Infatti, il tribunale lombardo aveva messo come scadenza il 31 gennaio come termine utile per trovare un accordo tra la società franco-indiana e il Governo.

Ora si aspetta un’altra memoria. Quella della Procura di Milano, che ha proseguito le indagini per presunti danni all’acciaieria e allo Stato durante il periodo di affitto con la società straniera. Infine, c’è una terza memoria al vaglio per l’ex Ilva. Infatti, lo scorso 16 dicembre la stessa ArcelorMittal ha depositato una memoria per chiedere che gli atti della Procura, del Codacons, della Regione Puglia e del Comune di Taranto.

Quindi, ora per sapere quali saranno le disposizioni del Tribunale di Milano, si dovrà aspettare prima il 31 gennaio. Successivamente, si dovrà vedere l’udienza del 7 febbraio. Nel frattempo, il Governo e ArcelorMittal devono trovare un’intesa in tempo utile.

Ad aspettare, tra operai diretti e quelli dell’indotto, sono circa 20mila lavoratori. Quindi, i tempi stringono per una risoluzione davvero definitiva.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui