Taranto, ArcelorMittal: Ugl si unisce allo sciopero del 24 settembre

Il 24 settembre allo sciopero contro ArcelorMittal si uniranno anche coloro che fanno parte del sindacato Ugl metalmeccanici.

Tute con microchip dei dipendenti ArcelorMittal di Taranto
Riconoscimento editoriale: Pagina Facebook / ArcelorMittal Italia

TARANTO – Anche l’Ugl Metalmeccanici si unisce allo sciopero del 24 settembre precedentemente indetto dalla Fim, Uil, Usb e Fiom.

La giornata di sciopero inizierà alle 7 del mattino e vedrà coinvolti i dipendenti, le ditte appaltatrici e gli operai di Ilva in A.S. Lo sciopero è stato indetto dopo che l’Ugl aveva inviato una lettera agli organi di Governo, alle procure di Milano e Taranto e agli organi di controllo, per denunciare quanto succede in azienda dal luglio del 2019.

L’Ugl metalmeccanici ha voluto precisare che non farà un sit-in a Taranto, ma che ritiene il Governo l’unico con il potere decisionale sulla vicenda siderurgica a Taranto.

In merito al blocco stradale sulla SS100 di ieri afferma: i lavoratori hanno deciso di intraprendere un’azione autonoma, a causa della mala gestione della fabbrica, questo non è imputabile all’Ugl che non sarà mai pronta a scendere ad alcun compromesso se non finalizzato alla salvaguardia di cittadini e lavoratori.