Ci sono delle importanti novità a proposito della cozza nera di Taranto

La Cozza Nera di Taranto è stata protagonista allo Slow Fish di Genova 2021: presenta anche l'assessore all'Ambiente Paolo Castronovi che ha dato un annuncio importante.

cozza nera di taranto

TARANTO – La cozza nera di Taranto ha avuto un ruolo di primo piano allo Slow Fish Genova 2021. A presenziare c’era anche l’assessore all’Ambiente Paolo Castronovi, che ha dato un annuncio molto importante. Ecco le sue parole: “La cozza nera di Taranto diventerà Presidio Slow Food con certificazione a marchio Dop“. Una novità di rilevanza fondamentale per promuovere il territorio e il prodotto stesso, fortemente penalizzato negli ultimi tempi. “Non potevamo non posare convinti questa iniziativa che ci consentirà non solo di assicurare e tutelare una nostra storica eccellenza, ma anche di promuovere il territorio”.

Il mare come risorsa strategica

La cozza nera tarantina, ha fatto sapere l’assessore, ha un sapore unico e inimitabile, mentre “la risorsa mare è al centro della strategia Ecosistema Taranto voluta dall’amministrazione, da sfruttare in modo sostenibile e intelligente per lasciarla in eredità alle future generazioni”.

Potrebbe interessarti – Il Mar Piccolo di Taranto è troppo caldo e gli allevamenti di cozze sono a rischio

Da qui l’ambizioso programma che guarda in prospettiva alla tutela dell’ecosistema tarantino.