Scuola: meglio visiere che plexiglass

Arriva l'opinione dei virologi sulla scelta dei dispositivi di protezione personale per gli studenti

0
99
scuola
Riconoscimento editoriale: Wokandapix / Pixabay.com

ROMA – La scuola riprenderà a Settembre, ma ancora non si sa come gli studenti potranno proteggersi quando fanno lezione.

Scartata l’ipotesi della didattica a distanza anche a Settembre, due prime ricostruzioni riguardavano l’uso della mascherina a scuola e soluzioni in plexiglass per i banchi dei ragazzi, come avviene nelle scuole orientali.

Anche i virologi si contrappongono tra le diverse soluzioni, cercando qualcosa di sicuro, ma anche compatibile con la realtà scolastica. Restano fuori dalla discussione i bambini della scuola primaria, visto che si parte dai 6 anni in su.

Ho visto le immagini della scuola che ha riaperto in Giappone e non c’era una mascherina. Tutti i bambini, anche piccoli, indossavano una visiera di plastica. Mi è piaciuta questa scelta. Secondo me è un modo migliore per cercare anche di educare i bambini”.

Così ha spiegato Massimo Clementi, ordinario al San Raffaele di Milano. Con la chiusura dell’anno scolastico, nella scuola elementare dei piccoli Comuni, c’è chi ha pensato alle lezioni all’aperto, complice il bel tempo.

A settembre, però, si dovrà tornare sui banchi e non basterà la mascherina, facile da togliere, soprattutto nella scuola secondaria di primo grado e nella scuola superiore. Non resta che attendere una risposta dagli esperti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui