Circoscrizioni Taranto: proposta modifica dalla Regione con Referendum

Referendum per modificare le circoscrizioni di Taranto e provincia. La proposta

Taranto
Taranto

TARANTO – La VII Commissione regionale (Statuto, Regolamenti, Riforme Istituzionali, Rapporti Istituzionali, Sistema delle Autonomie Locali) ha approvato un disegno di legge che riguarda le circoscrizioni di Taranto e Pulsano. Ecco cosa cambia

Modifica circoscrizioni Taranto

La Commissione presieduta da Gianfranco De Blasi si è posta come primo obiettivo quello di colmare una incongruenza tra aspetto amministrativo del territorio e superficie effettiva. Lo scopo è quello di garantire alla popolazione certezza sia giuridica sia amministrativa.

LEGGI ANCHE – Fiera del Mare Taranto 2021: programma e date. La presentazione

Cosa cambia in pratica?

Allo stato pratico, le modifiche andrebbero ad ampliare il territorio comunale di Pulsano dato l’accorpamento di zone dell’isola amministrativa VI del Comune di Taranto. Questo attraverso le modalità di cessione del territorio e la permuta dei terreni fra i comuni contermini.

Il procedimento amministrativo iniziale risale al 2018 e attraverso un eventuale Referendum consultivo della popolazione si potrà procedere poi all’approvazione definitiva delle modifiche territoriali approvate dai tecnici regionali. Infine le spese per sostenere il Referendum si aggirano intorno ai 15 mila euro.