Mario Turco: Imprese pubbliche per ex Ilva

La proposta di Turco arriva direttamente da Roma e risponde alle proposte richieste da Giuseppe Conte

0
49
Mario turco
Riconoscimento editoriale: Serghei Topor / Pixabay.com

ROMA – Mario Turco ha dichiarato ieri che ci sarebbero delle aziende a partecipazione pubblica interessate a gestire l’ex Ilva dopo l’addio di ArcelorMittal.

Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alla Programmazione Economica e agli Investimenti, cittadino tarantino, ha messo in campo nuove proposte dopo la richiesta del Premier Giuseppe Conte.

“Mittal in questo anno di gestione, nonostante fosse in vigore la norma sullo scudo penale, non ha raggiunto gli obiettivi prefissati” ha spiegato Mario Turco.

La soluzione è, quindi, predisporre quello che serve per salvare i 5000 posti di lavoro che si perderebbero con l’addio del colosso franco-indiano. La proposta di Turco è una cordata di imprese a partecipazione pubblica.

Le aziende per Turco avrebbero già dato il proprio consenso e hanno progetti ad alto moltiplicatore sia per il polo siderurgico ionico che per la città tutta.

Il senatore ha poi annunciato che lunedì pomeriggio ci sarà un incontro con i ministri per dare alla sede di Medicina a Taranto un indirizzo contro gli infortuni sul lavoro. Questo indirizzo darebbe un immediato accesso al mondo del lavoro ai ragazzi.

In più, migliorerebbero le condizioni di lavoro sul territorio ionico e non solo. L’assenza di un numero adeguato di medici, infatti, è un problema che riguarda tutta la nazione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui