Rinaldo Melucci parla del ponte girevole di Taranto

Rinaldo Melucci prosegue la sua campagna elettorale

Per le scuole di Taranto finanziamenti in arrivo
Fonte web: pagina fb

TARANTO – Sempre in campagna elettorale, tra le altre cose l’ex sindaco di Taranto Rinaldo Melucci ha voluto approfondire diverse questioni attraverso dei focus chiari e precisi. Infatti il ponte girevole di Taranto è uno degli oggetti dei suoi approfondimenti, ma non solo. C’è spazio anche per molto altro ancora.

Rinaldo Melucci parla del ponte di Taranto

“Il nostro Ponte Girevole compie oggi 135 anni. Non collega solo due lembi di terra, questa affascinante struttura, è un vero e proprio simbolo della nostra città. È la storia di un altro legame, quello con la Marina Militare, è il salto verso la modernità che i tarantini fecero dalla Città Vecchia al Borgo, è la porta di ingresso tra i due mari di Taranto. Gli auguriamo di stupirci ancora e per tanti altri anni, come accade ogni volta che lo vediamo aprirsi all’arrivo o alla partenza di una nuova nave: immagini impresse nel cuore e nei ricordi di ogni tarantino.” Queste le sue parole.

Monsignor Filippo Santoro incassa la fiducia

“Le parole di monsignor Filippo Santoro, oggi in Concattedrale, ci hanno sollecitato molte riflessioni. Pur celebrando la Festa dei Popoli, il pensiero è andato diretto al destino dell’Ucraina, al destino di ogni bambino, donna e uomo che in questo momento stanno patendo la barbarie della guerra. I colori dei costumi tradizionali, la gioia dei volti visti oggi, grazie alla dedizione che l’ufficio diocesano Migrantes, diretto da Marisa Metrangolo, mette da 18 anni nell’organizzazione di questo evento, sono stati un monito: sono quei colori, sono quei volti, a doverci indicare la direzione.”
Poi “Il nostro pastore, monsignor Filippo Santoro, ha celebrato il traguardo dei 50 anni di sacerdozio. Ha donato al prossimo la sua vita e, negli ultimi 10 anni, abbiamo avuto il privilegio di vederlo alla guida della nostra comunità. Una guida attenta, sensibile alle urgenze della nostra città, vicina ai suoi bisogni, come un padre amorevole. Siamo grati per questo regalo e felici di augurargli di essere ancora al nostro fianco: Taranto ne ha bisogno!”

Incontro ai Giardini Virgilio

“Noi non siamo la coalizione che parlerà di cosa fanno gli altri o di cosa sia successo prima. Noi siamo quelli che stanno cambiando la città, quelli che vedono le cose che non sono ancora accadute, che chiedono ‘perché no’ e lavorano per farle accadere.”
Grazie a tutti quelli che ci hanno raggiunti ai Giardini Virgilio per conoscere la coalizione e il programma, eravamo veramente tantissimi. Grazie a chi ci sostiene a distanza. Grazie Taranto, siamo innamorati di te, ogni giorno che ci avvicina alle elezioni la nostra promessa si rafforza: il meglio viene adesso.” Queste le parole di Melucci che ha partecipato all’incontro.

Melucci sempre attento ai tarantini

“Agli operatori del mercato Fadini non ho avuto bisogno di promettere nulla. Ho semplicemente raccontato loro quel che abbiamo già progettato per questa storica area commerciale e quali lavori partiranno molto presto, dopo anni di confronti con i singoli commercianti e con le associazioni di categoria. Le strette di mano, l’accoglienza calorosa e autentica, sono la prova di questo rapporto leale, costruito negli anni di amministrazione. Lì abbiamo già ampliato i parcheggi, con l’area ex Artiglieria, ora saranno riqualificati i box e predisposto un impianto di illuminazione più efficiente. Ma Fadini dovrà diventare anche un attrattore turistico, dove possano svilupparsi idee innovative come quelle della chef Valentina De Palma, che insieme ai candidati Fabiano Marti, Edmondo Ruggiero e Giulio Turi mi hanno accompagnato tra i banchi dei commercianti. Il nostro riferimento sono i più famosi mercati delle principali città europee, luoghi dove esercitare la socialità e promuovere le tipicità.” Questi tutti i buoni propositi contenuti all’interno delle parole che il politico ionico ha espresso.

LEGGI ANCHE – Rinaldo Melucci incontra e parla a tutti per le comunali