Nuova ammenda per il Taranto: per 3 giocatori campionato finito

Per tre giocatori del Taranto il campionato è finito: sono arrivate le decisioni del Giudice Sportivo, con l’ammenda alla società.

taranto ammenda

TARANTO – Sono arrivate le decisioni del Giudice Sportivo, dott. Stefano Palazzi, in merito a multe alle società e squalifiche ai giocatori. Il Taranto FC 1927 ha ricevuto un’ammenda da 1.500 euro “per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza e per fatti violenti commessi dai suoi sostenitori, presenti in curva nord, integranti pericolo per l’incolumità pubblica”. I fatti elencati riguardano l’esplosione di tre petardi di media potenza nel proprio settore (senza causare conseguenza), nonché il lancio di tre bottigliette in plastica e semipiene di acqua verso i calciatori del Bari.

Tre squalificati nel Taranto: salteranno l’ultima contro il Picerno

Per tre giocatori la stagione è terminata anzitempo: sempre il Giudice Sportivo ha infatti inflitto una squalifica di due giornate a Mario Pacilli per avere “al 49° minuto del secondo tempo, tenuto una condotta violenta nei confronti di un avversario in quanto, a gioco in svolgimento e con il pallone a distanza di gioco, lo colpiva volontariamente con un calcio nella parte alta del tallone e porzione inferiore del polpaccio, senza provocare conseguenze”. Hanno subito la squalifica (per una sola giornata) anche Max Marsili e Walter Zullo. Diffidato Valerio Labriola, che se dovesse essere ammonito contro il Picerno, salterebbe la prima giornata del prossimo campionato.