La Bettery srl di Massafra fra le pmi scelte dalla Commissione Ue

L'Italia è seconda in Europa dopo la Spagna ad aver presentato 28 progetti di piccole e medie imprese selezionate dalla Commissione Ue, a cui andranno i finanziamenti.

0
701
La Bettery srl di Massafra fra le pmi scelte dalla Commissione Ue
Fonte web: flickr

MASSAFRA – Solo una piccola media impresa fra quelle scelte dalla Commissione Ue proviene dal Mezzogiorno d’Italia: la Bettery Srl di Massafra – Taranto.

Ha vinto il prestigioso bando europeo “SME-Instrument Phase 1” che dà l’accesso al  finanziamento messo a disposizione dallo ‘strumento Pmi’.

Bettery Srl, di Massafra riceverà fino a 50mila euro per il progetto “Nessox”.

E’ il risultato di nove anni di lavoro di due ricercatrici del Dipartimento di Chimica Giacomo Ciamician dell’Università di Bologna. Si tratta di Francesca Soavi, di Bologna e Francesca De Giorgio, di Massafra in provincia di Taranto, fondatrici oggi della startup Bettery.

Con il progetto Nessox , è stata realizzata una batteria liquida litio-ossigeno a flusso con un ridotto costo, con la più elevata energia specifica, il minor impatto ambientale e con brevissimi tempi di ricarica.

Dopo la Spagna, che ha presentato 33 progetti, segue l’Italia con 28 piccole medie imprese, a cui andranno i finanziamenti che offriranno la grande opportunità di portare velocemente le loro innovazioni sul mercato.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui