Zoombombing: pericolosa forma di cyberbullismo

Ecco di cosa si tratta

0
255
zoombombing
Riconoscimento editoriale: saferinternetat / Pixabay.com

TARANTO – Lo Zoombombing è una nuova forma di cyberbullismo. Zoombombing, come spiega anche Wikipedia, è una strategia che ostacola la didattica a distanza.

Quindi, succede che nel pieno di una lezione, arrivino persone indesiderate a insultare nel migliore dei casi. Nel peggiore, invece, il server si sposta su uno dedicato ai videogiochi, distruggendo quindi il lavoro fatto.

Quali sono le strategie utili per combattere questo tipo di cyberbullismo?

  • Non inserire mai il link della call sui social network;
  • Usare una password e un’identificazione a due fattori;
  • Quando ci sono tutti gli utenti chiamati, “chiudere la porta”, ovvero impedire l’accesso ad altre persone;
  • Silenziare chi disturba. Si possono anche disattivare chat e video se serve;
  • Allontanare gli account non riconosciuti;
  • Creare l’Url della videochiamata in modo automatico.

Lo Zoombombing si può sconfiggere anche inviando segnalazioni alla piattaforma dove si sta verificando il problema.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui