Spostamenti zona rossa: Taranto +88% rispetto a lockdown 2020

Secondo i dati stilati da City Analytics, la Puglia è tra le regioni meno virtuose se si parla di spostamenti in zona rossa. Cosa dicono gli indicatori.

zona rossa

TARANTO – È molto diversa la zona rossa della Puglia oggi rispetto a quella del primo lockdown, visto che gli spostamenti sono aumentati del 104%. Questi sono i dati diffusi da City Analytics-Mappa di Mobilità, basata sul “traffico” degli spostamenti in regione. La Puglia è tra le regioni meno virtuose in Italia in materia di spostamenti, considerando che si è registrato un calo di soli 2 punti percentuali rispetto alla settimana precedente (-10% rispetto al periodo pre-Covid).

Spostamenti in lockdown: a Taranto – 15%

Si tratta di un andamento che accomuna quasi tutte le Regioni italiane, che magari denotano percentuali inferiori, ma che si attestano più o meno tutte sullo stesso comun denominatore, con un quasi raddoppio degli spostamenti rispetto al primo lockdown della scorsa primavera. A livello di città a Napoli si registra perfino un aumento degli spostamenti rispetto alla scorsa settimana (+19%), mentre tra le città con i cali più vistosi figura Roma (-21%). Nella provincia di Taranto, invece, si è registrato un calo del 15% negli spostamenti, raffrontato al periodo 13 gennaio – 16 febbraio, e un +88% rispetto al primo lockdown 2020.