Foggia, studio sull’immunoterapia per tumore al colon-retto

L’equipe che ha svolto lo studio sull’immunoterapia per tumore al colon-retto ha vinto il bando 5x1000 della LILT

immunoterapia covid19

Il gruppo di ricerca dell’Università di Foggia, coordinato dal Prof. Matteo Landriscina, ha collaborato con la Struttura di Oncologia Medica e Terapia Biomolecolare Universitaria del Policlinico Riuniti di Foggia e ha svolto lo studio sull’immunoterapia per tumore al colon-retto come cura contro il cancro. Lo studio ha permesso al team di vincere un importante progetto di ricerca nell’ambito del bando 5×1000 della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT). Il progetto rientra nell’ambito della ricerca scientifica oncologica nazionale ed internazionale, che ha come scopo principale lo sviluppo di terapie personalizzate, distinte da efficacia maggiore ed effetti collaterali minori.

Vinto premio per immunoterapia per tumore al colon-retto

Il progetto è in grado di allungare la sopravvivenza dei pazienti oncologici e di garantire loro una qualità di vita migliore. Lo studio sull’immunoterapia oncologica per tumore al colon-retto è stato presentato e si svolgerà in collaborazione con la Sezione Provinciale della LILT di Foggia. A presiedere il progetto sarà la Prof.ssa Galante De Trino, e ci sarà una collaborazione integrata con Policlinico, Università e territorio, allo scopo di potenziare la prevenzione e l’assistenza ai pazienti oncologici e aiutare anche la ricerca scientifica. Lo studio prende spunto dal fatto che un certo numero di pazienti affetti da tumore del colon-retto può avvalersi dei trattamenti immunitari.

Traguardo importante per il Policlinico e l’Università di Foggia

I ricercatori foggiani hanno scelto come strategia come potenziale cura per il cancro, dunque lo studio del metabolismo tumorale e dei processi che consentono al tumore di aumentare, formare metastasi e rimanere immuni terapie immunitarie. Il progetto avrà ripercussioni nella gestione dei pazienti oncologici, in quanto consentirà di scegliere meglio i pazienti da sottoporre all’immunoterapia per tumore al colon-retto, e individuare strategie per massimizzare la terapia sui pazienti. Il premio rappresenta un importante traguardo per il Policlinico Riuniti di Foggia  e anche per l’Università, per continuare a migliorare il livello scientifico dei ricercatori, la qualità dell’assistenza oncologica e potenziare l’integrazione con le associazioni di volontariato e il territorio.