Le Spiagge selvagge in Puglia, ecco quali sono le migliori

In Puglia ci sono tantissime spiagge selvagge per andare incontro alle diverse esigenze dei turisti da ogni parte d'Italia e non solo

Baia dei Turchi - Salento

Nel tacco d’Italia, le spiagge selvagge rappresentano alcuni dei punti di riferimento principali. Ce ne sono davvero tante di località incontaminate che sono amate dai turisti che preferiscono questo tipo di vacanza. Le spiagge più particolari, sono quelle che sono circondate dalla macchia mediterranea. Tra quelle più belle vi è Porto Selvaggio che si trova tra Porto Cesareo e Gallipoli con il profumo di gigli marini e ginestre. Il mare azzurro limpido con scogli e rocce sparse un po’ ovunque. In zona vi è anche la Grotta del Cavallo e la Grotta delle Corvine che è assolutamente da non perdere.

Le spiagge selvagge della Puglia

Se si contano le spiagge selvagge della Puglia, vale la pena citare anche le cosiddette Maldive del Salento. Infatti, vi è Pesculose, un paradiso in una foresta di macchia mediterranea. Si trova tra Santa Maria di Leuca ed Ugento: parliamo di circa 4 km di sabbia fine e bianca con mare, palmizi, canneti e fondali molto bassi. Si tratta di un sogno caraibico che attira turisti da ogni parte del mondo. Poi vi è Punta Pizzo, che si trova nella riserva naturale dell’isola di Sant’Andrea nel lato Ionico.

Altri luoghi da non perdere

Tra le spiagge selvagge più belle vi è Torre dell’Orso, nell’area di Marina di Melendugno che si caratterizza per la presenza delle due sorelle che sono Due Scogli molto simili ai Faraglioni. Poi vi è Campomarino, sabbiosa e dalla bellezza indiscutibile. Inoltre, da non perdere, la Baia dei Turchi che si trova a nord di Otranto e si chiama in questo modo perché nel 1480 vi sbarcò l’esercito Ottomano. Si trova nell’oasi protetta dei Laghi Alimini. Infine, vi sono l’isola di Sant’Andrea con i suoi Faraglioni, Torre Guaceto famosa per la sua sabbia bianca e l’icona del Gargano, ovvero La Baia delle Zagare.