No non venite in Puglia, la pagina ironica su Facebook

"No, non venite in Puglia" avviene su Facebook dove si cerca di trattare il tema del turismo a colpi di ironia.

0
57
no non venite in puglia
Riconoscimento editoriale: Pagina Fb @no.nonveniteinpuglia

Non è uno slogan, nemmeno un modo per far paura ai turisti interessati al territorio pugliese, è soltanto il nome di una pagina Facebook che fino ad ora in pochissimo tempo è riuscita a raggiungere 150 mila adesioni. Su Instagram invece ha raccolto ben 70 mila follower.

No non venite in Puglia, tutto ciò che ha da offrire un territorio paradisiaco

No non venite in Puglia racconta la Puglia sulla quale posta foto che hanno a che fare con tutto il territorio, soffermandosi in particolar modo sul cibo, sulla natura, sugli spazi verdi, sullo stile di vita. Insomma tutto ciò che attira l’interesse e la curiosità degli stranieri.

L’idea della pagina Facebook è nata dall’ingegnere Edoardo Romita, 43enne di Bari. Il suo lavoro adesso va completamente contro il periodo. Spiega il perché non si dovrebbe andare in Puglia. Parte dal mare che è trasparente e che non aiuta a nascondere la cellulite. Poi non può non nominare le case sul mare di Peschici che raccontano tutta la Puglia, poi si parla anche di Castel del Monte, noiosissimo, luogo dove non succede mai nulla.

Cogliere l’ironia non è da tutti, la pagina facebook inizialmente è stata criticata ed attaccata, poi ha fatto il boom

Inizialmente, l’ingegnere afferma che la sua pagina non ha ricevuto applausi, anzi tante critiche ed insulti perché non tutti hanno capito la sua ironia. Qualcuno è riuscito a cogliere le sue battute per sponsorizzare in modo alternativo la sua terra. Tutto accade proprio nel momento in cui ha spiegato che quando i suoi amici gli consigliavano di allontanarsi dalla Puglia, tutti gli dicevano che sarebbe stata la scelta migliore perché è un luogo muto, fermo, che non racconta nulla. Lui sceglieva invece di rimanere, proprio per gli stessi motivi.

Così ha scelto di fare la stessa cosa con i turisti, non li vuole attirare, ma propone tutto ciò che ha la Puglia da far vedere, da mostrare. Poi saranno loro stessi a decidere dove andare in vacanza tenendo in considerazione storia, enogastronomia, architettura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui