Il vaiolo delle scimmie è arrivato in Puglia: primo caso a Bari (21o in Italia)

In Puglia si è registrato il primo caso di vaiolo delle scimmie. Il paziente contagiato è un trentaseienne di Bari, ricoverato al Policlinico. L’uomo ha visto comparire sulla pelle delle vesciche e quindi si è recato dal dermatologo, che lo ha subito sottoposto ad analisi, per verificare poi che si trattava di vaiolo delle scimmie. Il ragazzo, nonostante la febbre, è in buone condizioni ed è a casa, in stretto isolamento domiciliare. Il trentaseienne è il primo caso registrato in Puglia, il ventunesimo in Italia.

Primo caso di vaiolo delle scimmie in Puglia: parla l’assessore Palese

A commentare l’episodio anche l’assessore alla Sanità della Regione Puglia, Rocco Palese, secondo il quale l’identificazione di questo primo caso non deve creare allarmi. “Sono già in corso attività di contact tracing da parte del Dipartimento di prevenzione per rintracciare i contatti stretti del caso che risulta essere in isolamento come da disposizioni ministeriali”, le sue parole. Poi ha rassicurato: “Visto che il virus si trasmette attraverso contatti stretti, la malattia non è facilmente diffusibile, pertanto non c’è da preoccuparsi, ma è comunque importante che tutti i possibili casi siano accertati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

POTREBBE INTERESSARTI
Cambia impostazioni privacy