Taranto: chiuso centro massaggi per sfruttamento della prostituzione

TARANTO – I Carabinieri dei Nas di Taranto in un’azione congiunta con i militari del Comando Provinciale hanno eseguito un decreto per il sequestro di un centro massaggi in città.

La titolare di nazionalità cinese è stata considerata responsabile del reato di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. 

L’attività di indagine svolta in modo meticoloso ha permesso la raccolta degli indizi di colpevolezza a carico dell’indagato mediante un’attività di prostituzione esercitata nel centro estetico.

Le prestazioni vedevano l’esecuzione di massaggi con delle finalità sessuali attraverso il corrispettivo di una somma extra di denaro rispetto al costo dei trattamenti normali.

Le manipolazioni in ambito sessuale venivano eseguite da parte delle dipendenti che alloggiavano nel centro. Per pubblicizzare l’attività di prostituzione si usavano annunci su siti di incontri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

POTREBBE INTERESSARTI
Cambia impostazioni privacy