Il MArTA approda in Cina (in versione digitale) ed entra nei MITICI

TARANTO – Il MArTA approda in Cina, rientrando nella schiera dei MITICI, acronimo che sta per Musei Italiani in Cina. L’iniziativa consentirà ai cinesi di poter ammirare le bellezze del museo tarantino. L’annuncio è stato comunicato da Digital to Asia la scorsa settimana, in occasione della Giornata Internazionale dei Musei. Si tratta di una collaborazione proficua tra Alipay, piattaforma digitale aperta, e nove musei italiani: il progetto si pone come ponte di collegamento tra i consumatori cinese e i musei italiani, in un momento ancora delicato per il turismo a causa della pandemia.

Gli altri Musei italiani che approdano in Cina

Oltre al MArTA, gli altri musei MITICI che troviamo sono il Palazzo Reale di Genova, i Musei Reali di Torino, i Musei del Bargello a Firenze, le Gallerie Nazionali di Arte Antica di Roma, il Parco Archeologico di Ostia Antica, Villa Adriana e Villa d’Este a Tivoli, la Reggia di Caserta, il Parco Archeologico di Paestum e Velia.

Leggi – MArTA è il meglio del meglio secondo TripAdvisor: il premio

MArTA tra i MITICI: la reazione di Eva Degl’Innocenti

Il progetto dei MITICI ha il supporto del Ministero della Cultura ed è gestito da Digital to Asia, l’azienda di marketing turistico che si occupa di creare ponti tra i prodotti e i servizi europei e il mercato cinese. Per la direttrice del MArTA Eva Degl’Innocenti, il Museo, che ha vinto anche il Premio Spina per l’Innovazione, “è ben lieto di coinvolgere e interagire con chi attraverso il lifestyle account di Alipay cerca una fruizione sempre più coinvolgente e inclusiva del patrimonio culturale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

POTREBBE INTERESSARTI
Cambia impostazioni privacy