Campi estivi ai ragazzi dai 3 ai 13 anni: la delibera a Taranto

Ecco cosa ha detto la delibera e quali sono i requisiti per accedere al servizio comunale

0
144
campi estivi
Riconoscimento editoriale: Free Photos / Pixabay.com

TARANTO Campi estivi per aiutare i ragazzi dai 3 ai 13 anni a ritrovare una nuova socialità dopo l’emergenza CoVid-19.

Infatti, il programma coinvolgerà 150 ragazzi che restano in città in estate. Per poter coinvolgere i ragazzi, il Comune utilizzerà gli spazi di:

  • Villa Peripato,
  • Parco Cimino,
  • Giardini Virgilio.

Quindi, le attività che si svolgeranno nei campi estivi sono:

  • attività motorie,
  • di orti urbani,
  • escursioni didattiche,
  • salvaguardia e valorizzazione della biodiversità,
  • escursioni virtuali,
  • mini visite guidate tematiche,
  • laboratori archeologici, geologici, musicali, teatrali e artistico-manuali.

Quindi, ci saranno dei bandi pubblici per assumere il personale diviso in base al parco dove si svolgeranno le varie attività. Invece, i ragazzi dei campi estivi verranno selezionati tra condizioni di fragilità quali:

  • genitori separati/divorziati, che lavorano entrambi;
  • genitori single;
  • bambini con diversabilità o con parente nel nucleo familiare diversamente abile.

“Abbiamo tenuto conto di tutte le loro esigenze, affinché la misura impatti in maniera adeguata soprattutto sui cittadini che avranno maggiori difficoltà a garantire a bambini e ragazzi queste opportunità”.

Così ha spiegato l’assessore Viggiano. Ecco l’intervento completo dell’assessore.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui